Cos’è, come si fa e perché conviene? Tre semplici domande, che sempre più spesso ci sentiamo di rivolgere quando gli amministratori di condominio ci parlano di riqualificazione energetica

L’entrata in vigore e la successiva proroga dell’ecobonus 110% con il DL Rilancio ha infatti dato l’opportunità a molti proprietari, utenti e professionisti del settore di godere di incentivi e agevolazioni per apportare migliorie al proprio edificio attraverso interventi di riqualificazione che puntano al risparmio energetico e all’ottimizzazione dei consumi, consentendo di migliorare la classe energetica e conseguente aumento del valore dell’immobile. 

COS’È LA RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA? 

La riqualificazione energetica di un edificio è l’insieme di tutti gli interventi e le opere di tipo strutturale, edilizio e impiantistico finalizzati ad aumentare l’efficienza energetica, razionalizzando i flussi energetici tra l’edificio e l’ambiente esterno, il che significa:

  • ridurre il fabbisogno di energia necessario alla gestione della casa (e relativi costi) 
  • migliorare le prestazioni dal punto di vista energetico
  • limitare le emissioni di fattori inquinanti nell’ambiente

Il primo passaggio è eseguire una diagnosi energetica che valuti le condizioni di partenza dell’immobile e permetta quindi di determinare il tipo di modifiche utili a garantire il “salto” a una classe energetica superiore applicando, dove possibile, anche tecnologie che sfruttano le energie rinnovabili a basso impatto ambientale.

QUALI SONO GLI INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA?

Gli interventi di riqualificazione energetica di edifici esistenti o di un condominio sono sia strutturali che funzionali e si distinguono principalmente in due categorie:

  • interventi edilizi, che agiscono sull’involucro dell’edificio
  • interventi sulla componente impiantistica

Interventi di riqualificazione sugli edifici esistenti

Gli interventi edilizi di riqualificazione energetica relativi all’involucro sono finalizzati in particolare a contenere la dispersione di calore e a migliorare l’isolamento termico di pareti, tetti e solai rispetto all’esterno, e di conseguenza il comfort abitativo sia in estate che in inverno.

Gli interventi più utililizzati su facciate e pareti perimetrali sono 

    • il cappotto termico, rivestimento costituito da più strati di diverso spessore e di diversi materiali isolanti (fibre di legno, sughero, lana di roccia, polistirene…) che proteggono dai ponti termici, evitando la formazione di muffe e condense: può essere realizzato sia sulla facciata esterna che nel perimetro interno della casa 
    • l’insufflaggio, tecnica che agisce direttamente sulla parete perimetrale attraverso l’inserimento di materiali isolante (anche qui naturali, minerali o sintetici) nelle intercapedini dei muri. 

    Interventi di riqualificazione sugli impianti

    Gli interventi sulla componente impiantistica riguardano principalmente:

    • la sostituzione di impianti di riscaldamento e raffrescamento obsoleti con quelli di nuova generazione ad alto rendimento come caldaie a condensazione, pompe di calore e impianti alimentati ad energie pulite e alternative come fotovoltaico o pannelli solari termici
    • l’adozione di sistemi di termoregolazione come valvole termostatiche, contabilizzatori energetici, pompe a velocità variabile e sistemi di telecontrollo
    • l’installazione di nuovi serramenti con telai a taglio termico, di sistemi di schermatura solare e di impianti di illuminazione a LED.

    Per un dettaglio di tutti gli interventi ammessi al superbonus 110% puoi consultare la Guida dell’Agenzia delle Entrate

      I VANTAGGI DELLA RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA

      Li abbiamo già citati, ma vale la pena ricapitolare i numerosi vantaggi che la riqualificazione energetica offre:

      • Comfort degli ambienti interni: temperatura costante, migliore qualità dell’aria e  illuminazione, migliore isolamento non solo termico ma anche acustico. In una parola: più benessere
      • Risparmio economico: consumare di meno significa ridurre i costi di luce e gas e quindi bollette più leggere
      • Sostenibilità ambientale: consumare di meno significa anche usare meno risorse (e quindi immettere meno sostanze inquinanti nell’aria); se poi utilizziamo energie rinnovabili, l’impatto sarà ancora inferiore! 
      • Aumento del valore di mercato: dopo gli interventi di riqualificazione il tuo immobile potrà incrementare il suo valore fino al 30% in più
      • Accesso a detrazioni fiscali e finanziamenti: i lavori di riqualificazione offrono numerose agevolazioni tra cui detrazioni fiscali, sconti in fattura, cessione del credito, tassi agevolati.

      Richiedi una consulenza gratuita per avere maggiori informazioni

      Call Now ButtonChiama Ora