Quello dell’inquinamento acustico è un problema che affligge sempre più persone, specie coloro che abitano in un’area urbana particolarmente popolata e industrializzata. Molti rumori, particolarmente fastidiosi, non solo possono urtare la quiete domestica, bensì provocare malessere psicofisico. 

Questi rumori possono essere di diversi tipi:

  • Esterno: si tratta, soprattutto per chi vive nelle città, del traffico e del vociare delle persone che passano e solitamente si trasmette per via aerea.
  • Condominiale: tutto ciò che proviene dalle case dei vicini come la musica, le voci degli adulti o le urla dei bambini che giocano.
  • Impianti di aerazione o riscaldamento: apparecchi come caldaie, elettrodomestici e televisori che diffondono il rumore tramite le pareti degli ambienti interni.

Per prevenire questi fastidi dalla propria casa, il cappotto termico rappresenta una soluzione vincente, isolando il palazzo da qualsiasi rumore esterno e garantendo una vera e propria quiete domestica.

Il cappotto termico: i vantaggi

Il cappotto termico è una tecnica edile impiegata negli edifici per isolare i rumori esterni e rendere l’abitazione più silenziosa. Questo consiste in una serie di strati isolanti, applicati alle pareti sia dall’interno che dall’esterno, che apportano notevoli benefici tra cui anche un significativo risparmio energetico. Il cappotto termico consente di mantenere l’abitazione calda in inverno, e di proteggere l’abitazione dai raggi ultravioletti in estate rendendo la casa più fresca. I vantaggi nell’installazione di un cappotto termico non finiscono qui, infatti comportano:

  • Minori tempi di posa, soprattutto per i cappotti termici interni, più sottili e che presentano un’installazione più rapida.
  • Notevole risparmio economico, essendo un grande investimento capace anche di migliorare la qualità della vita domestica.

Isolamento acustico, fornendo un’ottima divisione tra gli ambienti affinché non avvenga il passaggio di vibrazioni sonore.

L’isolamento acustico: cos’è e come ottenerlo

L’isolamento acustico è una tecnica molto utile per combattere i rumori provenienti dall’esterno degli edifici, intervenendo con materiali e tecniche di installazione differenti a seconda dell’abitazione. Prima di operare è importante analizzare l’ambiente circostante e le modalità di propagazione del suono, che si diffonde in onde direttamente proporzionali alla fonte sonora colpendo la parete e provocando una vibrazione che si diffonde nell’aria.

Per capire l’intensità del suono bisogna calcolare il grado di isolamento da applicare sulla zona da trattare. Sono numerose le tecniche per ottenere un isolamento acustico efficace, tra cui le pareti multistrato divise da una zona d’aria all’interno: i due strati vengono collegati da un’intercapedine in modo da diminuire la forza e l’intensità del suono che si diffonderà negli ambienti.

Ciò che rende efficiente questa operazione sono i materiali fonoassorbenti, che si distinguono per porosità, e in cui l’aria, mossa dall’onda sonora, di disperde in calore. Tra le loro funzionalità hanno anche una notevole trasparenza acustica, che assorbe l’aria in vibrazione,oltre a una forte flessibilità che dissipa l’energia sonora molto più velocemente.

Affinché sia garantito un perfetto isolamento acustico quindi è necessario ricorrere al cappotto termico sfruttando appieno le sue caratteristiche, le quali lo rendono rendono la scelta n.1 per l’isolamento acustico degli interni.

Richiedi una consulenza gratuita per maggiori informazioni sull'intercapedine ventilata

Call Now ButtonChiama Ora