La muffa cresce facilmente negli angoli bui e umidi, e averla in giro per la casa mette tra l’altro a rischio la salute. Infatti è importante sottolineare che si tratta di un fungo, quindi crea numerose spore in grado di riprodursi. Se presente in alta concentrazione, l’inalazione di queste ultime può essere dannosa per le persone, motivo per cui la rimozione della muffa è particolarmente importante. In riferimento a queste premesse, di seguito viene riportato tutto ciò che bisogna sapere per capire meglio come si forma la muffa e perché il cappotto esterno è la soluzione migliore per eliminarla.

Cappotto esterno: in cosa consiste?

L’isolamento a cappotto esterno è una tecnica edile che consente di ottimizzare l’isolamento domestico, agendo all’esterno delle pareti di un qualsiasi contesto abitativo e nel contempo in grado di scongiurare i cosiddetti ponti termici.

La disposizione di alcuni materiali specifici permette tra l’altro di isolare le pareti perimetrali, limitando anche le dispersioni di calore invernali verso l’esterno e l’ingresso di aria fredda all’interno. Questa soluzione prevede l’applicazione di pannelli isolanti, fissati sulle pareti, sia con collanti che con viti, e ricoperti prima da un rasante speciale e poi da una finitura del colore desiderato o comunque consone alle norme estetiche e paesaggistiche del contesto.

Sempre in riferimento al cappotto in oggetto, va altresì aggiunto che alcuni pannelli sono anche corredati di una rete che si rivela ideale per far attecchire in modo compatto l’intonaco di copertura. Detto ciò, è importante aggiungere che questa tipologia di rivestimento esterno di una parete offre una serie di vantaggi aggiuntivi; infatti, serve ad evitare la formazione di condensa, e permette al vapore acqueo di attraversare gradualmente i vari strati del cappotto che, essendo porosi, tendono ad abbatterlo fino a saturarsi del tutto prima di penetrare nella parte interna della casa.

A margine è altresì importante sottolineare che un cappotto esterno creato per scongiurare la formazione di muffa all’interno di una casa, si rivela ideale anche per impedire brusche variazioni di temperatura ed è per questo motivo che in gergo viene definito cappotto termico.

Come si genera la muffa in casa?

La muffa può crescere sia all’interno della casa che all’esterno poiché ama le zone d’ombra; infatti, l’ultravioletto presente nei raggi del sole ne ostacola la crescita o comunque la rende incapace di riprodursi.

Spesso, quando viene proposta la creazione di un cappotto esterno, molte persona sono convinte che questo rivestimento possa deturpare l’estetica del palazzo, ma non è così. La finitura, infatti, è la stessa di una realizzata con vernici o intonaci. La muffa si genera in quanto la luce solare non riesce a penetrare nell’interno della casa, di conseguenza la crescita può essere a dir poco dilagante, specie in luoghi come il bagno, gli armadi, i ripostigli e tanto altro ancora.

Tuttavia è importante aggiungere che le muffe prosperano non solo a basse temperature, ma anche in ambienti più caldi. In entrambi i casi, bastano meno di due giorni per notarne una cospicua presenza, specie se il contesto abitativo si trova al piano terra o è adiacente ad un terrapieno di un giardino. In quest’ultimo caso, la realizzazione di un cappotto esterno serve a scongiurare il dilagare dell’umidità di risalita e la conseguente proliferazione di spore fungine.

La soluzione del problema muffa in casa

Per rimediare al crescente dilagare della muffa in casa, la soluzione del problema è dunque senza alcun dubbio la creazione di un cappotto esterno.

Si tratta infatti di un intervento che offre notevoli vantaggi, riscontrabili in un deciso miglioramento in termini di efficienza energetica che si traduce poi in un logico risparmio sulla bolletta. Inoltre vale la pena sottolineare che se il cappotto viene realizzato da tecnici esperti, può rivelarsi ideale anche come barriera fonoassorbente.

A margine, nel ribadire il concetto di cappotto termico realizzato da professionisti del settore, va detto che per un lavoro di alta qualità dei materiali utilizzati sono fondamentali, oltre a vantare eccellenti proprietà isolanti come ad esempio lana di roccia, fibre di legno, sughero, poliuretano espanso, ognuno con determinate caratteristiche strutturali e con funzionali specifiche tecniche.

Richiedi una consulenza gratuita per maggiori informazioni sulla cessione del credito

Call Now ButtonChiama Ora