ANALISI TERMOGRAFICA

Analisi Termografica a Genova e provincia

Per eliminare definitivamente il problema derivato da muffe, condense e umidità, Gemacht procederà ad effettuare un’analisi dell’ambiente grazie all’ausilio di una termocamera ad infrarossi in grado di registrare le temperature ed evidenziare le dispersioni termiche presenti. 
Questo specifico sistema, perciò, riconoscerà la perdita e le eventuali differenze di temperatura e umidità.
Nei casi a bassa criticità, Gemacht può intervenire tenendo sotto controllo l’umidità interna con semplici igrometri, aumentando i ricambi d’aria. Negli altri casi è necessario effettuare un isolamento termico per aumentare le temperature superficiali delle pareti perimetrali.

Gemacht opera in Liguria, Lombardia, Piemonte, Toscana e Val d'Aosta.
Richiedete un preventivo gratuito

I benefici dell’analisi termoigrometrica

La presenza di muffa deve essere oggetto di un’analisi mirata, effettuata in maniera sistematica, con moderni apparecchi: per questo motivo è necessario monitorare l’ambiente per un determinato periodo, effettuando misurazioni specifiche. Gemacht effettua diversi tipi di analisi: dell’umidità superficiale e di quella dell’ambiente, la termografia a infrarosso, la stratigrafia delle pareti, la verifica delle igrometrie della zona. Grazie a tali accorgimenti, sarà possibile ottenere l’esatto stato di salute del proprio ambiente, e si potrà procedere agli interventi giudicati più opportuni.

Tecnica e modalità

Gemacht, che opera principalmente a Genova e in Liguria, è specializzata anche in analisi termografica. La termografia è la tecnica non distruttiva di analisi basata sull'acquisizione di immagini nel campo delle radiazioni infrarosse dello spettro elettromagnetico.
Esistono due modalità di applicazione ovvero la termografia a contatto e la termografia per telerilevamento che trova impiego principale nel campo dell’edilizia.
Con la parola specifica termografia si intende la visualizzazione bidimensionale della misura di irraggiamento. Attraverso l'utilizzo di una termo camera, che è lo strumento idoneo per eseguire controlli di tipo termografico, Gemacht esegue controlli precisi e puntuali non intrusivi e non distruttivi. La Termo camera è in grado di misurare le temperature dei corpi analizzati attraverso la misurazione dell'intensità di radiazione infrarossa emessa dal corpo esaminato. 

La termografia

La termografia permette di visualizzare valori assoluti e variazioni di temperatura degli oggetti, indipendentemente dalla loro illuminazione nel campo del visibile. Consente l'individuazione di anomalie nell'emissione dell'energia e quindi, a parità di emissività, di anomalie termiche; per questo riveste un ruolo fondamentale nelle indagini non distruttive in particolare nel campo dell’edilizia. La tecnica oggi applicata è certamente superiore a quelle che comunemente sono le aspettative di un'indagine tradizionale ed è tra le metodiche più utilizzate nella diagnostica delle problematiche edilizie. Tutti gli edifici, anche se realizzati a regola d'arte e con ottimi materiali, sono soggetti a degrado a causa dell'invecchiamento dei materiali e della mancanza di adeguata manutenzione.
Per una corretta analisi dello stato di un manufatto edile, spesso la termografia viene affiancata da interventi di impatto distruttivo quali il prelievo di campioni di materiale per prove fisico-chimiche da effettuare in laboratorio; in alcuni casi viene utilizzato anche come unico metodo di indagine.

Termografia nell'edilizia

La termografia, come tutte le altre prove non distruttive consente di poter operare all'interno degli edifici senza alcuna sospensione delle attività, limitando quindi al minimo i disagi per gli abitanti e di evitare traumi a strutture già dissestate, limitando il numero degli interventi distruttivi ai soli punti realmente importanti per la formulazione del quadro diagnostico 
I principali campi di applicazione nell'edilizia sono: 
- verifica dell'isolamento delle strutture
- verifica delle impermeabilizzazioni 
- analisi del degrado dovuto alle infiltrazioni di umidità 
- ricerca di cause di infiltrazioni di acqua
- ricerca di elementi costruttivi nascosti, non visibili.

Analisi termografica

 L'analisi termografica può essere condotta in condizioni attive e passive ovvero attivamente l'elemento da indagare viene riscaldato onde incrementare la risposta termografica e, contestualmente, attivare i flussi di calore che consentono di ottenere diverse risposte dagli elementi a diversa capacità termica; Passivamente, invece, si analizza la superficie così come essa si presenta al momento dell'indagine. Questo caso è molto frequente in indagini che riguardano elementi esterni di edifici quali ad esempio pareti e terrazze a copertura. Di solito tali indagini si effettuano sfruttando il soleggiamento diretto ed analizzando il transitorio termico durante la verifica.

Utilizzo della termografia

L'utilizzo della termografia permette la lettura delle radiazioni emesse nella banda dell'infrarosso da corpi sottoposti a sollecitazione termica. L'energia radiante è funzione della temperatura superficiale dei materiali, a sua volta condizionata dalla conducibilità termica e dal calore specifico, che esprimono in termini quantitativi l'attitudine dal materiale stesso a trasmettere il calore o a trattenerlo: un materiale con valori alti di conducibilità si riscalderà velocemente ed altrettanto velocemente si raffredderà.
Per effetto dei differenti valori di questi parametri, specifici per ciascun materiale, i diversi componenti di un manufatto, quale una muratura, assumeranno differenti temperature sotto l'azione di sollecitazioni termiche. Tale caratteristica è sfruttata dalla termografia per visualizzare, con appositi sistemi, i differenti comportamenti termici dei materiali.

A cosa serve la termografia?

Grazie alla termografia si possono evidenziare fra le varie cose:
- dispersioni termiche dovute a problemi di isolamento e di coibentazione;
- ponti termici;
- umidità nelle murature;
- strutture di solai in calcestruzzo armato;
- presenza di canalette di impianti elettrici e/o canalizzazione di impianti idrico-sanitario e termici;
- ammorsature tra strutture murarie con tessiture e materiali diversi.

Alcuni dettagli fondamentali

Per tali motivi la termografia è influenzata dalle condizioni ambientali e climatiche del luogo in cui si opera, bisogna quindi rispettare alcune regole fondamentali per ottenere risultati corretti ovvero operare in assenza di irraggiamento solare, meglio se dopo il tramonto quando la struttura da analizzare è in fase di raffreddamento ed eseguire le operazioni di verifica in assenza di vento e pioggia. In particolare l'umidità e la velocità del vento influenzano la qualità dei risultati perché modificano le modalità con cui avviene lo scambio termico tra l’ambiente circostante e i materiali ed è fondamentale quindi avere un controllo di questi fattori con strumentazione idonea.
È necessario inoltre che a cavallo della struttura vi sia uno sbalzo termico di almeno 10 °C al fine di apprezzare sui termogrammi le anomalie termiche eventualmente presenti.
È importante infine tenere in considerazione la presenza di sorgenti di calore, quali per esempio tubazioni non coibentate o elementi scaldanti, che possono influenzare la distribuzione di temperatura sui componenti della struttura e i riflessi provenienti da altre superfici che potrebbero essere scambiati per problemi deficitari della struttura.
Contatta i tecnici qualificati di Gemacht per maggiori informazioni.

Analisi termografiche effettuate con moderne strumentazioni: 
chiamate il 328 9292323

Share by: